Oroslavje 3 luglio 2009 crono TL in salita

 

Dedicato ad Elisa


A Oroslavje la prima prova di Coppa del Mondo. Trionfo dell’atleta del C.s. Forestale e dei due Alpini del C.S. Esercito.


Alfio, Simone e Sergio rendono ancora una volta di un solo tricolore il podio di Oroslavje, con una motivazione in più: poterlo dedicare alla giovane Elisa, che doveva essere qui con loro, e che proprio il giorno in cui avrebbe potuto debuttare con la maglia azzurra è stata colpita da un gravissimo lutto.

fine

Le classifiche della crono in salita di ieri 3 Luglio 2009


Junior f.

1° Lada Strukova Rus 30.12

2° Cynthia Wiegand Ger + 00.10

3° Nastia Gradisav Slo + 00.37

5° Elisa Treves  + 02.04

6° Angelica Tagliati + 02.41


Junior m.

1° Filip Kontak Cro  23.04

2° Aleksander Krivolapov Rus + 00.04

3° Stefano Paganessi + 00.13

5° Gianluca Lorenzini + 00.41

8° Paolo Maccagnan + 01.11

12° Marco Bozzolo + 02.21

15° Emanuele Becchis + 02.40

22 Niki Hrovatin + 06.08


Senior f.

1° Hanna Seppas Swe 24.05

2° Elena Rodina Rus + 02.26

3° Erika Bettineschi + 03.42

5° Laura Leoni + 04.17

6° Mateja Bogatec + 04.38

9° Anne Marie Straub + 05.57


Senior m

1° Alfio Di Gregorio 20.32

2° Simone Paredi +00.07

3° Sergio Bonaldi +01.08

5° Eugenio Bianchi +01.36

14° Emiliano Sbabo +03.34

15° Mirco Collavo +03.42

20° Emanuele Sbabo +04.32

31° Alessio Berlanda +08.47

Negli Junior successo Croato con Kontak, seguito dal russo Kripolov davanti all’azzurro Stefano Paganessi. Quinto Gianluca Lorenzini, ottavo Paolo Maccagnan, dodicesimo Marco Bozzolo, quindicesimo Emanuele Becchis,  ventiduesimo Hrovatin. Nelle Junior femminili vince la russa Strukova, seguita dalla tedesca Wiegand e dalla slovena Gradisar. Quinta e sesta le azzurre Treves e Tagliati.

L’Italia chiude la prima gara di Coppa con cinque podi su un totale di dodici, precedendo la russia  che si ferma a tre, un podio per Germania, Slovenia, Croazia e Svezia. Oggi le gare proseguono con una spettacolare mass start di trenta chilometri su percorso piano cittadino, dove il pronostico è aperto a una decina di atleti, torna in gioco il russo Glouchov, il francese Perrier, i nostri azzurri sul podio oggi a cui si aggiungono gli sprinter Sbabo e Berlanda.

Pronostico aperto anche nelle categorie femminili e nella Junior.

Partenza alle ore 16,30 e percorsi che variano secondo le categorie da venti a trenta chilometri.

Nel solco della tradizione la gara maschile, e sorprese nella femminile, dove la svedese Anna Sappas stravince con un grande tempo, chiude con una prestazione eccezionale, una delle migliori performance in assoluta nel rollerski. Spezza il dominio Italo/Russo, lasciando a due minuti la Rodina, seguita da Erika Bettineschi, che lo scorso anno qui vinse la sua prima prova di coppa del mondo. Grande successo di squadra anche nelle senior femminili con Laura Leoni quinta, Mateja Bogatec sesta, e Anne Straub nona.

I nostri senior hanno così rispettato il pronostico, con una partenza fortissima di Alfio di Gregorio e Simone Paredi, primi e pari a metà gara con trenta secondi sullo svedese Robin. Attardato Bonaldi, quinto a 45 secondi. Negli ultimi tre chilometri Alfio accellera e Simone si attarda nel finale di sette secondi. Bonaldi in forte recupero chiude terzo, lo svedese Robin è quarto e Bianchi completa il dominio azzurro chiudendo quinto. Bene anche i due debutti azzurri Emiliano Sbabo quindicesimo e Mirco Collavo sedicesimo.